Bando 16.3.2. – Sostegno a progetti di cooperazione per servizi al turismo rurale

PAL 2017/2023 – Intervento 16.3.2 Cooperazione tra piccoli operatori della filiera dell’accoglienza per lo sviluppo e/o commercializzazione di servizi turistici inerenti al turismo rurale 

dal 6.04.2021  al 05.06.2021

OBIETTIVI

L’ operazione 16.3.2 sostiene le creazione di nuove forme di cooperazione commerciale tra piccoli operatori indipendenti con lo scopo di offrire servizi turistici inerenti al turismo rurale e di far cooperare soggetti di settori economici diversi per una promozione turistica territoriale unitaria.

LOCALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO

L’ambito territoriale designato è quello dell’area Leader n. 4 del Psr Calabria, costituito dai seguenti comuni della provincia di Cosenza: ACRI, BOCCHIGLIERO, CAMPANA, CASALI DEL MANCO, CASTIGLIONE COSENTINO, CELICO, LAPPANO, LONGOBUCCO, PIETRAFITTA, RENDE, ROVITO, SAN GIOVANNI IN FIORE, SAN PIETRO IN GUARANO, SPEZZANO DELLA SILA, ZUMPANO

BENEFICIARI

Sono beneficiari dell’intervento i partenariati di almeno tre soggetti tra “piccoli operatori” della filiera dell’accoglienza e dell’intrattenimento del visitatore/turista (ospitalità, ristorazione, commercio, eventi, guide turistiche/escursionistiche, tour operator, pratica di attività e di sport “en plein air”, ed altre attività nel campo del turismo rurale).

I “piccoli operatori” coinvolti nel progetto di cooperazione si aggregano con la sottoscrizione di un Accordo di Cooperazione che dovrà essere regolarmente registrato. In questo caso, l’aggregazione sarà rappresentata da un soggetto capofila che assumerà la responsabilità del progetto e che in caso di positiva selezione rappresenterà l’unico beneficiario dell’intervento e l’unico referente presso il Gal e la Regione.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI 

Sono ammissibili i seguenti interventi:

  • Progettazione, realizzazione e promozione di pacchetti turistici integrati “enogastronomici”, con lo scopo di attuare una promozione turistica dell’area che valorizzino, nel contempo, anche i prodotti tipici della enogastronomia locale.
  • Progettazione, realizzazione e promozione di pacchetti “agrituristici” incentrati sui servizi di ricettività rurale e sulla multifunzionalità delle aziende agricole (agriturismi, fattorie didattiche e sociali), nonché sulla valorizzazione del patrimonio rurale.

La promozione riguarda il pacchetto nella sua “interezza”, non un numero limitato di singole attività

Le tipologie di interventi sopra descritti possono anche essere combinati fra di loro.

Ogni raggruppamento, ai fini del presente avviso, deve presentare un progetto comprendente un programma di promozione e commercializzazione coerente con le disposizioni di seguito riportate.

In particolare per la tipologia 1 possono essere messe a valore:

  • Percorsi del gusto che valorizzino il territorio ed i luoghi di produzione, le caratteristiche dei prodotti e la cucina tipica.
  • La vendita diretta a km zero dei prodotti tipici locali, laboratori dimostrativi e show coking, educazione alimentare;

Per la tipologia 2 possono essere messe a valore:

– un uso prevalente di prodotti propri o tipici nell’ambito della ristorazione agrituristica per la preparazione dei pasti;

– un uso significativo di un’unica tipologia di prodotto aziendale accompagnata da almeno un menu fisso di degustazione specifico disponibile su prenotazione;

– la presenza di un prodotto aziendale/naturale di nicchia a forte tipicità agricola o ambientale che viene proposto contemporaneamente in ambito ristorativo, in vendita diretta allo stato fresco, conservato o trasformato;

– proposte di servizi d’accoglienza particolarmente qualificati che prevedono norme di comportamento e/o servizi specifici che vadano oltre le proposte normalmente offerte dagli agriturismi;

– il possesso di certificazioni di qualità aziendali, comprese quelle di tipo ambientale;

– aspetti paesaggistici, ambientali, naturalistici, culturali, sportivi, sociali o didattici di particolare rilevanza che possono essere messi in valore per rispondere a specifiche esigenze di mercato

DOTAZIONE FINANZIARIA

€  200.000,00

SOSTEGNO

Il sostegno finanziario è concesso in forma di contributo in conto capitale e riconosciuto nella misura del 80% dei costi ammissibili, sostenuti e rendicontati.

il contributo massimo concedibile per singolo intervento sarà di 40.000,00 euro.

🔻 Allegato 1 – Bando Gal Sila 16.3.2

🔻 Allegato 2 – Bamdo Gal Sila 16.3.2

🔻 Allegato 3 – Bando Gal Sila 16.3.2

🔻 Avviso bando Misura 16.3.2

🔻 Decreto n. 14

🔻 Disposizioni-procedurali

🔻 Disposizione-attuative